Aiutiamo Anna: il coraggio di una donna che affronta la malattia, pensando agli altri


Anna con la nuova macchinetta per camminare, una foto recente

“Io non ho paura di morire, ma poi guardo fuori questi prati, questi fiori, sento quest’aria profumata d’estate e mi dico che è brutto dover rinunciare a tutta questa bellezza…”

5-11-2013: Bonificati i primi 700,00 euro raccolti ad Anna Sapia.

 Anna Sapia è una donna forte. La conosciamo bene a Marino per la sua combattività, per la sua dolcezza, per il suo impegno, per la sua intelligenza. La sua storia, però, non la conoscono in tanti, specialmente tra i soci ed amici che non sono di Marino.
Anna ha scoperto all’improvviso di avere un tumore al cervello, non dobbiamo aver paura di chiamare le cose con il loro nome, perché non è così che si risolvono i problemi.
Aveva un bambino piccolo e un marito speciale, Silvio, che da quel momento ha dedicato alla moglie tutti i suoi giorni.
Anna non si è però mai arresa. Ha combattuto la malattia per quanto possibile, non si è fermata di fronte alle disabilità che le varie operazioni e l’avanzare della malattia hanno comportato. Non ha avuto mai problemi a confrontarsi con il bastone, con la macchinetta per camminare, con le difficoltà a parlare, con l’handicap fisico. Ne ha, anzi, tratto forza e ha imparato dal dolore e dalla sofferenza per dare sostegno agli altri.
 
Anna e il suo impegno per l'ospedale di Marino
Anna e il suo impegno per l’ospedale di Marino

Ha così iniziato a combattere le battaglie sociali, oltre che le sue personali. Sempre in prima linea nella lotta per i diritti dei cittadini, dei lavoratori e soprattutto dei malati: è lei infatti che ha animato e portato avanti il movimento cittadino per non far chiudere l’ospedale di Marino, non tirandosi mai indietro, combattendo con convinzione fino allo stremo delle forze.

Ora, però, è lei ad avere bisogno. E’ arrivata, questa estate, l’ennesima diagnosi negativa: è necessaria un’ulteriore operazione e purtroppo l’esito non si prospetta troppo positivo. E’ probabile, infatti, che questa ennesima operazione comprometta ulteriormente la già fragile struttura di Anna e l’invalidità peggiori e si faccia permanente.
 
Anna mi ha chiamato e mi ha detto queste cose con la solita forza, schiettezza, ma stavolta con un po’ di malinconia.
Si può essere forti quanto si vuole, saper combattere le avversità, ma ricominciare ogni volta una battaglia nella consapevolezza che il risultato non servirà a stare meglio, ma solo a sopravvivere, alla fine sfianca.
 
“Sai Francè, io non ho paura di morire” mi ha detto al telefono “ma poi guardo fuori questi prati, questi fiori, sento quest’aria profumata d’estate e mi dico che è brutto dover rinunciare a tutta questa bellezza…”
Non so voi, ma credo che una frase così dica tutto di Anna e della sua meravigliosa voglia di vivere e dare agli altri.
 
Anna in prima linea alle manifestazioni per i diritti umani e dei cittadini
Anna in prima linea alle manifestazioni per i diritti umani e dei cittadini

L’operazione di Anna e la terapia post si svolge in un ospedale in Umbria. A causa della malattia e delle cure, Anna e Silvio hanno dovuto sostenere in questi anni troppe spese, tanto che hanno anche dovuto vendere la casa di Marino e trasferirsi nella più economica Zagarolo che, almeno, offre alla vista di Anna i prati in fiore.

Sostenere queste ulteriori spese e in più, con un ragazzo che ormai è quasi adolescente e che deve, nella possibilità, vivere una vita il più normale possibile, non è facile.
 
Per questo Anna chiede aiuto e sostegno. Quello che lei, in questi lunghi anni di malattia ha dato agli altri.
Per questo iniziamo una raccolta fondi per sostenere lei e la sua bella famiglia e starle vicino in questi momenti.
Quindi, non solo destineremo parte dei proventi della Stagione Culturale a questo progetto sociale, ma vi invitiamo a donare anche poco, ma subito: non c’è più molto tempo!
 
Vi mettiamo qui sotto i metodi per la donazione, ma vi chiediamo anche un’altra cosa. So che è forse strano, ma vi chiedo, personalmente, anche di scrivere due parole per Anna, per darle forza, per non farla sentire sola.
Anche se le vostre finanze non vi permettono di donare nemmeno 5 €, scrivetele due righe, dimostratele la vostra solidarietà e il vostro affetto, perché lo dico per esserci passata per prima, quando si è malati, si può essere forti quanto volete, ma si è soli con il proprio dolore e con la propria paura. Una parola, un abbraccio dall’esterno, può fare tantissimo e Anna, che di abbracci e buone parole e opere ne ha dispensate tante, ora ha bisogno delle nostre. Vi ha scritto lei stessa un appello, lo trovate qui sotto, e credo che la grande dignità e coraggio che ha dimostrato nel chiedere il nostro aiuto, meritino una risposta forte ed immediata.
 
Dimostrate ancora una volta, come avete fatto negli anni passati per Daniele Ermini e Massimiliamo Contadini, la vostra generosità e solidarietà.
 
Punto a Capo Onlus, come sapete, sposa le cause sociali in genere raccogliendo fondi e dandovi in cambio cultura, ma data la portata della Stagione e il fatto che dobbiamo anche pagare la Siae, non volendo aumentare i costi degli eventi, abbiamo ritenuto opportuno affiancare alle raccolte fondi legate agli eventi (che per questi motivi saranno più esigue), le donazioni libere.
Aiutiamo Anna, non ci potrà che far sentire meglio!
 
Anna, in un momento felice, prima della malattia.
Anna, in un momento felice, prima della malattia.

Ecco una lettera che la stessa Anna vi ha indirizzato:

 
Cari amici, nel momento  in cui le paure prendono il sopravvento e ci sentiamo persi e sconsolati, quale soluzione se non quella affidare alla scrittura i pensieri  e che corrono nella tua mente per un futuro incerto?
Ci sono situazioni che non riesci a gestire da sola, quindi vi chiedo: aiutatemi, mettetevi in contatto, non lasciatemi da sola.
Non si può certo dire che non ho avuto coraggio fino a ora, ma la mia più grande paura adesso è quella di non riuscire a sopportare  di rimanere paralizzata  e non avere l’assistenza necessaria a vivere questo momento in modo dignitoso.
Sono sempre stata una combattente, ma di fronte alla possibilità di ritornare, dall’intervento ennesimo al cervello, nelle condizioni di completa  mancanza di autonomia, mi fa tantissima paura, lo confesso.
Dipendere dagli altri  per tutto quello che è la gestione della persona è  qualcosa che non vorrei più passare.
Preferirei  la morte ad una vita priva di dignità.
Sono già stata paralizzata per 3 mesi e visto che non avevo le possibilità economiche di avere un assistenza adeguata, mi trovavo a dover  stare dalla notte fino al mattino zuppa  di urina fino ai capelli.
Ora, visto la passata esperienza, vorrei prepararmi e avere l’assistenza che tutti gli esseri  dovrebbero avere.
Chiedere  aiuto penso che sia lecito e peccato se non si chiede.
Conto su uomini e donne di buona volontà affinché mi facciano questo regalo.
Grazie di cuore,
Anna Sapia
 

 

Anna con la nuova macchinetta per camminare, una foto recente
Anna con la nuova macchinetta per camminare, una foto recente

 

DONAZIONI RACCOLTE AD OGGI: 701,00 EURO (in aggiornamento)

 
PER DONARE:
CON BONIFICO
Associazione Punto a Capo
Banca di Credito Cooperativo San Barnaba di Marino
Conto n. 629400
IBAN IT16 Z0896421900000000629400
CIN Z
CAUSALE: DONAZIONE PER ANNA SAPIA
 
CON PAYPAL (carte di credito o prepagate, conto Paypal)



IN SEGRETERIA
Negli orari di apertura.
 
Tutte le donazioni hanno diritto a ricevuta per esenzione fiscale su richiesta. La lista dei donatori sarà presentata a Anna con il saldo delle donazioni.
 
PER SCRIVERE AD ANNA:
Aggiungete un commento qui sotto, ci penseremo noi a farglielo avere. Grazie.
 
DONATORI:
Lamberto Battaglia
Ubaldo Saltarelli
Giovanna Trinca
Marco Rapo
Stefano Arcadi
Vittorio e Liliana Valentini
Ettore Manni e Maria Tota
Tiziana Marinelli
Maria Rosaria Bonacci
Vincenzo Paglia
Angelo Mandolesi
Luca Vignoli
Lucilla Salustri
Maria Francesca Sgreccia
Giulia Burchi
Elena Olivieri
Graziella Palombo
Maria Grazia Trebbi
Tiziana Corese
Lidia Donato
Previous Punto a Capo Onlus riscopre il sito monumentale dell’Acqua Santa e le ‘lavannare’ in occasione della 89^ Sagra dell’Uva
Next L'intervista rilasciata a Radio Studio93 sul Progetto per la Sagra dell'Uva 2013: 'Quanno i panni se lavevino au Fontanone'

31 Comments

  1. Francesca Marrucci
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    Anna, ti vogliamo bene. Non mi sono mai dimenticata di te. E’ solo che anche io sono stata sommersa dai problemi di salute, ma come vedi, sei sempre nel mio cuore.
    Cesca

  2. francesca marinelli
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    io sono con te…mi hai dato conforto in un momento difficile….sei speciale!!!!!!!

  3. maurizio stentella
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    ciao anna ! non ti conosco ma leggendo le poche righe scritte su di te percepisco che sei un essere speciale, come non molti…
    ….e quel giorno che tutti diventeremo speciali dovremo rendere merito a te ed a quelli come te che hanno aperto il cammino !
    cerchero’ nel mio piccolo di sostenerti a distanza, e vorrei inoltre invitarti a leggere un libro che mi sta’ cambiando totalmente il modo di vedere le malattie……forse non e’ il momento x te di dedicarti alla lettura, ma secondo me puo’ valerne la pena, soprattutto x te che non mi sembri un “essere comune”. il libro si intitola “grazie dott. hamer” di claudio trupiano e puoi acquistarlo in libreria o direttamente dal sito “macrolibrarsi”. puoi anche vederti una conferenza dell’autore (per farti una idea) a questo link : http://www.youtube.com/watch?v=mUrAAGBvAAk
    ti abbraccio forte e ti auguro una pronta e definitiva guarigione

  4. Salvatore Guerra
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    Conosco molto bene Anna, conosco la sua caparbietà e la sua forza ad affrontare le cose, sono sicuro che supererà anche questa.. un abbraccio Anna

  5. Del MastroFrancesca
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    X esperienza personale..
    (mio fratello è stato operato al cervello al
    Neuromed a Pozzilli vicino Venafro. Molise)
    Qst situazioni tirano fuori il meglio di noi..
    un grande abbraccio ..

    Francesca

  6. Rossana
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    Anna sei una persona molto coraggiosa e non solo perché affronti così la tua vita ma per la forza di chiedere aiuto alla tua comunità, credimi non tutti sono capaci a chiedere
    Eppure tutti noi che siamo nati qui in Italia e abbiamo ricevuto una educazione cattolica abbiamo sentito tante volte la frase del vangelo ” chiedi e ti sarà dato” ma pochi riescono ad attuarla

    Ti saremo tutti vicini in tanti modi diversi
    Dai forza

    Rossana

  7. Iozzi Enrico
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    Anna, ci conosciamo da molti anni ed ho sempre ammirato il tuo coraggio.
    Coraggio quando insieme a SILVIO avete aperto una agenzia pubblicitaria.
    Coraggio quando hai subito i primi interventi.
    Coraggio quando, anche non potendo muoverti, hai iniziato a combattere per i diritti dei cittadini, in particolare per gli ammalati.
    Adesso sono io che voglio darti coraggio, sento che ne hai bisogno perchè ancora oggi sei un esempio per molti di noi.
    Ciao, Enrico Iozzi

  8. DANIELAPELLEGRINITOZZI
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    GRANDISSIMA ANNA SEI SEMPRE PRESENTE NEI NOSTRI CUORI FORZA FORZA E TANTO TANTO CORAGGIO E VEDRAI CHE ANCHE QUESTA VOLTA CE LA FAREMO E RICORDATI NON SEI SOLA TUTTA MARINO è CON TE SEMPRE VICINI COL CUORE E CON IL PENSIERO IN BOCCA AL LUPO

  9. DANIELAPELLEGRINITOZZI
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    HO DIMENTICATO DI DIRTI CHE TI VOGLIAMO UN MONDO INFINITO DI BENE

  10. giovanna trinca
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    ciao anna io ti conosco solo di vista ,ma ho sempre ammirato il tuo coraggio,un grande in bocca al lupo (e crepasse una volta per sempre).!!un abbraccio ciao

  11. marina renzi
    8 ottobre 2013
    Rispondi

    cara Anna, che dire? il tuo coraggio, la tua tenacia sono un esempio per tutti noi…. tra pochi giorni partirò per Medjugorije…. porterò alla Madonna la mia preghiera per te…. un bacio grande, Marina

  12. 9 ottobre 2013
    Rispondi

    Anna siamo tutti con te sei sempre stata forte dai anna

  13. 9 ottobre 2013
    Rispondi

    Anna siamo tutti con te 🙂 coraggio

  14. valentina salvatori
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    Ciao Anna….. nn ho parole da aggiungere ti penso immensamente….per qualunque aiuto silvio sa dove trovarmi….ti stringo forte forte…

  15. Ciao Anna, non ci conosciamo personalmente, ma voglio ringraziarti per quello che ci dai ogni giorno.In questo momento nel quale hai tu bisogno di noi , sicuramente i cittadini di Marino che, ti posso garantire sono di una generosita unica( dopo un approccio iniziale critico..naturalmente ) aderendo alla proposta dell’amica Francesca( splendita persona,,,) contribuiranno a rendere la tua vita futura meno difficoltosa. Ora sono in Colombia,al mio ritorno oltre il mio impegno personale,cerchero di attivare altri amici.
    Un forte abbraccio, con la certezza quel Dio chiamato in vari modi, possa illuminare il tuo cammino e della tua famiglia
    ciaooooooooooo

    • 9 ottobre 2013
      Rispondi

      Grazie Francesco, ero certa che L’Un per l’altro ci sarebbe stato, sempre in prima linea ad aiutare chi ha bisogno. Grazie di cuore.
      Cesca

  16. Daniele Priori
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    Cara Anna,
    La luce ce l’hai sempre data tu. Anche a me in quelle mille volte che ci siamo detti anche solo due parole per la strada. Erano luminose pure quelle. Il tuo coraggio è il nostro coraggio. La tua luce, la nostra luce. Come potremmo negarla proprio a te che ce ne hai donata così tanta negli anni? Stiamo uniti, in contatto, vogliamoci bene. Facciamo il possibile ma soprattutto non perdiamo la speranza. Mai. L’origine della luce è lì <3

  17. Diego Cappuccini
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    Ciao Anna,

    grazie per avermi fatto capire di dare il valore alle cose belle della vita.
    Un grande abbraccio con l’augurio che tutto possa risolversi in fretta per dare un senso alla tua forza che fino ad oggi non ti ha mai abbandonato.

    Forza Anna!

  18. catia fabiani
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    ciao Anna
    sono catia fabiani non so se mi ricordi abbiamo fatto lunghe “chiacchierate” particolarmente in campagna elettorale, avevamo rappresentanti politici diversi ma obbiettivi comuni è stato sempre piacevole parlare con te e spesso salutandoci ci promettevamo di risentirci , ho letto il tuo messaggio e ti rispondo con vero piacere , avrei preferito incontrarti ancora a P.Europa ma sono certa che accadrà di nuovo al più presto , capisco “un pochino” il tuo dramma , in passato ho vissuto da vicino la malattia del figlio di carissimi amici colpito da un tumore al cervello , ma la Anna che ho conosciuto era ..e sono sicura lo è ancora ..una combattente affronta la tua malattia coraggiosamente ma.. soprattutto con la consapevolezza che a marino tutti ti vogliono bene , quale altro modo per contraccambiare questo affetto se non quello di avere tutta la forza possibile nell’affrontare di nuovo un operazione che ti porterà si dolore per tutto ciò che sarà prima & dopo l’intervento ..ma alla fine ti -RI- porterà ancora con noi più forte di prima pronta a nuove battaglie sociali.
    ciao un abbraccio ,ma soprattutto A PRESTO

  19. cati pontoni
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    Ciao anna sono Cati io ti conosco visivamente ma soprattutto conosco la tua storia tramite mio figlio Fabio cenciarelli che é un vostro grande amico, ti sono molto vicina e ti aiuterò nel mio piccolo e se posso fare qualcosa per te basta chiedere …. un abbraccio forte forte

  20. elena olivieri
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    ciao anna ti mando tanti baci e un forte abbraccio

  21. Lorella Spalletta
    9 ottobre 2013
    Rispondi

    Ciao Anna,
    non è facile trovare parole da dirti se non che ti voglio bene e che ammiro tanto la tua forza e il tuo amore per la vita.
    Un abbraccio da Lorella

  22. Pino Cardente
    10 ottobre 2013
    Rispondi

    Cara Anna,
    sicuramente supererai anche questa battaglia: il tuo coraggio, la tua bontà, la tua positività sono quella linfa vitale che, ancora, farà la differenza. Per noi un esempio da seguire, un bene prezioso, in comune, da custodire :
    Ti Aspettiamo, Ti siamo Vicini, per Continuare !

  23. anna rosa sapia
    11 ottobre 2013
    Rispondi

    Ringrazio tutti per l’affetto dimostratomi, le vostre parole mi hanno dato conforto, ancora grazie!

  24. valentina piali
    11 ottobre 2013
    Rispondi

    ciao anna, tesoro! ho saputo da pochi giorni la tua situazione, ed ora ho letto questo articolo…ti scrivo due righe qui sopra solo per ricordarti che sei una donna forte e non devi smettere di combattere! io come tanti del nostro gruppo di preghiera ti conosciamo bene , nel nostro piccolo ti siamo stati vicini nei giorni difficili …e ci siamo di nuovo. preghiamo per te, affinchè il signore ti dia nuova forza e molta pace per affrontare questo nuovo percorso…che dio ti benedica un abbraccio fortissimo! qualsiasi cosa sai dove trovarci ….un bacio valentina

  25. Silvia Adinolfi
    11 ottobre 2013
    Rispondi

    Grande Anna! Io, Raffi, mamma e papà ti siamo vicini sempre lo sai!!! I prati sono verdi e profumati … sempre … anche quando ci sembra che sia arrivato l’inverno!! Forza Annina!!!! :******

  26. 16 ottobre 2013
    Rispondi

    una piccolissima donazione… per cercare di ricordarmi quanto io sia fortunato e quanto sempre me ne dimentichi… spero tu possa guarire veramente … … un abbraccio, Luca

    • anna rosa sapia
      17 ottobre 2013
      Rispondi

      Continuate a scrivermi, le vostre parole sono una cura.
      non mi arrenderò mai alla malattia, che cerca giorno dopo giorno di soggiogarmi, e mi fa stare lontano, da i miei impegni, di cui non posso fare a meno, e sono quelli di stare sulla strada a difendere i diritti, e le ingiustizie sociali, vi prego di farlo voi per me,
      sarà il regalo più grande che potete farmi.
      Vi amo tutti

  27. […] IL PRINCIPIO DI PUNTO A CAPO ONLUS è DI RACCOGLIERE DONAZIONI PER FINANZIARE I SUOI PROGETTI SOCIALI, DANDO IN CAMBIO CULTURA ED ISTRUZIONE. DA QUI NASCONO I PROGETTI DELLA STAGIONE CULTURALE, GIUNTA AL SUO 7° ANNO E DELLA SCUOLA POPOLARE. QUINDI I CONTRIBUTI PER LE SERATE TEATRALI, SERVIRANNO A FINANZIARE IL PROGETTO DI RACCOLTA FONDI PER ANNA SAPIA (vedi descrizione). […]

  28. augusta sabatino
    3 novembre 2013
    Rispondi

    Ciaooooo Annaaaaa solo ora aprendo fb mi sono accorta leggendo che il tuo male è venuto a trovarti di nuovo ma’ sono sicura che tu lo sconfiggerai con quella forza e quella tenacia che ci ha sempre distinto da’ tutti abbiamo passato tante giornate bellissime insieme infatti mi sarebbe piaciuto che avessero pubblicato la foto integra xrche vicino a te c’èro io ricordi”???? bellissima giornata tvb <3 anche se lontana ti sono accanto dajeeeeeeeeee <3 dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee Anna<3 smaaaackkkkkk <3

  29. Rosanna Consiglio
    30 gennaio 2014
    Rispondi

    Cara Anna, sarai presente nelle mie preghiere. Spero di poter avere l’occasione di conoscerti e di abbracciarti. Ciao! Con affetto, Rosanna Consiglio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *