Beneficenza; aiutiamo Ulisse: massacrato dagli esseri umani!

Beneficenza; aiutiamo Ulisse: massacrato dagli esseri umani!

10 Giugno 2014 2 Di puntoacapo

Hits: 38

Ulisse oipaCome Punto a Capo Onlus abbiamo donato 50€ per aiutare Ulisse. Come sapete, il sostegno alle associazioni no profit che aiutano gli animali è tra i nostri scopi statutari.

L’OIPA Italia Onlus (organizzazione Italiana Protezione Animali) opera su tutto il territorio nazionale grazie ai suoi volontari che si prendono cura di ogni tipo di animale nella condizione più disperata. Ci aggiornano sulla loro opera tramite la loro pagina Facebook (http://www.facebook.com/oipaonlus) e stavolta il caso di questo povero cane di appena un anno ci ha commosso.

Se potete donate qualcosa anche voi, anche poco per aiutare questa creatura la cui unica colpa è stata quella di aver incontrato degli esseri umani immondi.

Aiutate anche voi Ulisse a vivere!

 

MODICA (RG). UN CARRELLINO PER TORNARE A CAMMINARE: 
È IL SOGNO DI ULISSE, SOCCORSO DAI VOLONTARI 
OIPA DI RAGUSA CON LE ZAMPE FALCIATE

Sostieni la sezione OIPA Ragusa e provincia alla paginahttp://www.oipa.org/italia/sezioni/ragusa.html

4/6/14

Una macchia bianca si muove in lontananza nel parcheggio antistante il canile di Modica. Daria, delegata OIPA di Ragusa, si avvicina. E’ un cane che si trascina, terrorizzato. Alla vista di Daria non si ferma, ma scappa tra le auto parcheggiate. Finisce in mezzo ad una radura e la sua fuga termina davanti ad un muretto. Si sdraia sulla schiena in segno di resa: non può oltrepassare il muro, le sue zampe posteriori non ci sono più. Falciate con un taglio netto, al loro posto sono rimasti due monconi di carne viva e sanguinante.

 
attenzione, immagine forte

Scattano immediati i soccorsi. Il cane, battezzato Ulisse, è spaventatissimo, tenta di mordere chiunque si avvicini. Condotto dopo diversi tentativi di recupero presso unaclinica veterinaria, gli viene somministrato d’urgenza un antibiotico per evitare il rischio di setticemia. Di fronte all’ipotesi avanzata dai veterinari di addormentarlo per sempre, Daria sceglie di sostenere Ulisse, donandogli una seconda possibilità. Ulisse è un cucciolone, avrà circa un anno di età. Non si può lasciarlo morire senza tentare almeno di salvargli la vita.

 

Durante l’intervento per la rimozione dei monconi, i medici scoprono che Ulisse è pieno di piombini, dal collo fino alla schiena. Sono sotto pelle e, in assenza di rischio, decidono per il momento di lasciarli dove sono per non infierire sul dolore lancinante che deve sopportare. Forse le sue zampe sono state tranciate da un mietitrebbia, e qualcuno ha tentato di finirlo vedendolo in quelle condizioni, senza riuscirci.

 

Forse è finito sotto un treno, forse è scappato da chi che ha commesso un’atrocità che nessuno di noi può immaginare, neanche negli incubi peggiori. Al di là delle ipotesi, quello che è certo è che Ulisse è molto spaventato e sta attraversando un momento molto difficile a cui, tuttavia, sembra reagire positivamente. 
Dopo i primi giorni di degenza post operatoria, quando ancora ringhiava, tentando di mordere chiunque si avvicinasse, sta pian piano acquisendo fiducia nei confronti dei volontari e dei veterinari che lo stanno circondando di affetto. Per la prima volta, qualche giorno fa, ha mangiato dalla mano di Daria e si è lasciato finalmente accarezzare.

 

Per l’intervento a cui è stato sottoposto, le cure e le medicazioni che sta seguendo giornalmente, ma soprattutto per dotarlo di un carrellino che consentirà a Ulisse di tornare a camminare, la sezione OIPA di Ragusa lancia un appello a tutti coloro che possano offrire un contributo. 
Grande o piccolo che sia, permetterà ad Ulisse di riconquistare la sua autonomia, lasciando alle spalle le sofferenze che sta attraversando. Una volta dotato di un carrellino, si cercherà per lui un’adozione speciale. 
Per informazioni: Daria Daccò, delegata OIPA di Ragusa – Tel. 338 8613107;
ragusa@oipa.org                                                                                  

 

COME AIUTARE ULISSE

IMPORTANTE: Ricorda che tutte le offerte sono detraibili dalle tasse!

Di seguito i metodi per poter fare l’offerta: 
CONTO CORRENTE POSTALE
Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale 
“Offerta per Ulisse – OIPA Ragusa” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia 

BONIFICO BANCARIO
Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta 
Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 
con la causale “Offerta per Ulisse – OIPA Ragusa” 

ASSEGNO

Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a:
OIPA Italia – via Passerini 18 – 20162 Milano

CARTA DI CREDITO 
Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO potete andare sulla pagina OIPA cliccando il link qui sotto.

VAI ALLA PAGINA OIPA: http://www.oipa.org/italia/2014/ragusa-ulisse.html

Ecco la ricevuta della nostra Donazione: Ricevuta – Donazione OIPA Ragusa 2014